Gianduiotto Caffarel

protagonista di oggi

Nato a Torino (IT)
Professione: cioccolatino

Biografia

Una storia infinita quella del gianduiotto che inizia nel 1852, anno in cui vide la luce la primissima ricetta elaborata dai Caffarel, pionieri del cioccolato nel nostro Paese. Cacao, zucchero e nocciole del Piemonte sapientemente miscelati.
In realtà il famoso cioccolatino nacque quasi per necessità. In quegli anni susseguenti alle numerose battaglie del Risorgimento il paese viveva un periodo di forte recessione economica e il governo regio aveva imposto drastiche riduzioni nelle importazioni dei generi cosiddetti di lusso, tra i quali il cacao.  
In tale situazione comunque i Caffarel non si persero d’animo e per ovviare all’inconveniente decisero di sperimentare una nuova ricetta. Così pensarono bene di diminuire la percentuale di cacao a favore di un prodotto agricolo che le terre piemontesi elargivano generosamente: la nocciola.
Nel 1865 cominciò la produzione dello speciale cioccolatino inizialmente denominato “givu”, ma presto sostituito dal nome “gianduiotto” che deriva da Gianduia la caratteristica maschera piemontese, nonché simbolo nella lotta per la libertà e l’indipendenza che ebbe luogo nella regione alla fine del Settecento.
Nasce così il gianduiotto Gianduia 1865, un prodotto esclusivo per morbidezza, delicatezza e gusto inconfondibili.